Torino Cambia Rotta

Siamo un gruppo di cittadini innamorati di Torino, della sua storia, della sua bellezza e del suo futuro.

Molte e molti di noi sono impegnati nelle professioni, nelle istituzioni e nel volontariato. Assistiamo con preoccupazione alla mancanza di capacità e progetti dell’attuale amministrazione civica: a fronte di iniziative di poca sostanza a sfondo eco-tecnologico, la giunta Appendino non riesce a rispondere ai problemi quotidiani dei suoi cittadini e soffoca le spinte di innovazione provenienti dalla città.
È necessario invece immaginare una nuova rotta per Torino.

Dobbiamo guardare avanti per costruire il futuro della città. Esistono già esperienze di innovazione sociale e culturale, iniziative imprenditoriali e capacità professionali che vogliono mettersi in gioco. Molto è stato fatto dalle precedenti amministrazioni, ma ora si deve cambiare passo.

Torino futura è già qui. Bisogna costruire insieme un progetto di città: partire dai bisogni concreti e dai desideri degli uomini e delle donne, dei giovani e degli anziani. Si devono valorizzare la tradizione industriale della città, le sue capacità turistiche e i suoi legami internazionali.
Torino può diventare una città aperta e inclusiva, dove le persone, i gruppi e le istituzioni concorrono al bene comune. Immaginare la città di domani fa superare le nostre paure: c’è chi sfrutta timori e insoddisfazioni della gente per il proprio tornaconto elettorale. Noi lavoriamo per una città sicura e solidale, che protegge vecchi e nuovi cittadini, più accogliente e senza esclusioni. Nessuno deve rimanere indietro.

Torino non è un’isola: lavorare con i comuni limitrofi e con la Città Metropolitana significa rafforzare la città come punto di riferimento e snodo dello sviluppo del territorio. Non si può improvvisare: professionalità e impegno, competenze e passione civica sono la bussola per cambiare Torino.

Costruire insieme significa ascoltare e progettare, dialogare e collaborare, per stringere nella città legami democratici più forti: partecipare è il vero nome della democrazia. Non siamo soli ad essere preoccupati della demagogia e dell’inerzia che stanno affossando la città: più che aggiungere altre divisioni, vogliamo trovare insieme soluzioni per voltare pagina. Il tempo stringe: lamentarsi non serve a nulla, molto più utile è rimboccarsi le maniche e agire subito, convinti che il futuro è nelle nostre mani.

Per aderire via mail all’appello scrivici seguendo le istruzioni 

Firmatari dell’appello:

  1. Sara Milano, Avvocato
  2. Davide Ricca, Presidente Circoscrizione 8 Città di Torino
  3. Vincenzo Feola, Ingegnere sistemi spaziali
  4. Marta Margotti, Docente universitaria
  5. Diego Bonzi, Architetto
  6. Chiara Donatone, Avvocato
  7. Stefano Vanzini, Imprenditore artigiano
  8. Pierluigi Ubezio, Comunicatore
  9. Stefania Di Terlizzi, Dipendente PA
  10. Arcangelo Perrone, Ingegnere dirigente PA
  11. Simona Borello, Consulente alla comunicazione
  12. Paolo Pellegrini, Imprenditore settore comunicazione
  13. Agnese Barbetta, Impiegata studio notarile
  14. Maria Adele Valperga, Gestione progetti inclusione sociale
  15. Marinella Eusebi, Insegnante in pensione
  16. Fabiana Pagoto, Insegnante scuola primaria
  17. Manuela Tomasetto, Architetto
  18. Marco Bollettino, Insegnante scuola superiore
  19. Gianluca Polastri, Mediatore civile e familiare
  20. Paolo Revelchione, Consulente qualità e ambiente
  21. Claudio Bragaglia, Avvocato
  22. Enrico Nada, Esperto politiche sociali
  23. Paolo Cancedda, Impiegato settore informatico
  24. Angelo Scarafiotti, Attore teatrale e formatore
  25. Simona Randaccio, Avvocato
  26. Alberto Marzetta, Comunicatore
  27. Monica Di Martino, Comunicatrice
  28. Aldo Parola, Impiegato industria chimica
  29. Maurizio Spanò, Impiegato servizi di vigilanza
  30. Maurizio Cagliuso, Addetto vendite settore orafo-gioielliero
  31. Davide Fenoglio, Impiegato settore congressuale – organizzazione eventi
  32. Roberto Delsanto, Programmatore
  33. Mauro Pellegrini, Impiegato bancario
  34. Luigi De Rose, Collaboratore parroco
  35. Maria Nisii, Insegnante scuola superiore
  36. Danilo Chiabrando, Dirigente scolastico
  37. Danilo Borriello, Dipendente PA
  38. Mariangela Pascazio, Impiegata settore automotive
  39. Luciana Vassarotto, Pensionata
  40. Sante Altizio, Regista
  41. Stefano Sciuto, Docente universitario
  42. Alfredo Simonetti, Dirigente settore informatico in pensione
  43. Guido Boccardo, Policy Advisor Parlamento Europeo
  44. Isa Crivellari, Liquidatore sinistri
  45. Francesco Pilittu, Studente universitario
  46. Francesco Porcelli, Docente universitario
  47. Anna Maria Manzone, Insegnante in pensione
  48. Giammarco Ieluzzi, Insegnante scuola secondaria
  49. Annamaria Lombardo, Insegnante scuola superiore
  50. Paola Gariglio, Imprenditrice agricola
  51. Maria Cristina Barbotto, Insegnante scuola superiore
  52. Michela Carru, Medico Chirurgo
  53. Ilaria Godio, Specialista tempi e metodi
  54. Giuseppe Bordello, Dirigente d’industria in pensione
  55. Isabella Ferretti, Avvocato
  56. Piera Marocco, Impiegata settore comunicazione sanitaria
  57. Marzia Chiambretti, Ex imprenditrice
  58. Franca Innocenti, Insegnante in pensione
  59. Paolo Chicco, Imprenditore agricolo
  60. Luigi Vigliani, Consulente
  61. Raffaella Carrera, Restauratrice di libri
  62. Giulio Fontana, Operaio metalmeccanico
  63. Ernesto Trotta, Dirigente industriale in pensione
  64. Luisa Giambartolomei, Psicologa
  65. Umberto Fava, Dirigente
  66. Antonio Gugliotta, Professore universitario
  67. Alberto Saroldi, Dirigente d’industria in pensione
  68. Silvana Alessandria
  69. Clelio Mario Ferrara, Pensionato e Volontario servizio 118
  70. Aldo Dutto, Dirigente Servizi per l’impiego in pensione
  71. Loredana Rozzo, pensionata (Direttore Programmazione Teatro Regio Torino)
  72. Gaetano Quadrelli, Pensionato
  73. Maria Antonietta Floscio,Dirigente in esodo
  74. Marco Meli, Medico
  75. Niva Pescio, Pensionata
  76. Adriana Corti, Psicoterapeuta
  77. Diego Quattrocchi, Mediatore civile e amministratore condominiale
  78. Mario Grosso, già Professore ordinario al Politecnico di Torino, Consulente energetico-ambientale
  79. Francesco Aglieri Rinella, Disoccupato
  80. Enrico Castellano, Imprenditore e Business Angel
  81. Angela Brunetto, Consulente del Lavoro
  82. Sante Altizio, Giornalista e autore tv freelance
  83. Corrado Tizzoni, Pensionato
  84. Emanuele Berra , Economista
  85. Pier Carlo Roveda, Pensionato
  86. Attilio Cattich, Pensionato
  87. Stefano Scabellone, Funzionario Regione Piemonte
  88. Paolo Briziobello, Commercialista
  89. Susanna Panzieri, Pensionata
  90. Mattia Novarese, Manager culturale
  91. Michele Caggia, Professionista
  92. Riccardino Massa, Direttore di scena Teatro Regio
  93. Giovanni Straniero, Consigliere Circoscrizione 1 Città di Torino
  94. Mario Cornelio Levi, Pensionato
  95. Fazio Bello, Pensionato
  96. Davide Nekoumanesh, Imprenditore
  97. Daniela Cavallotto, Pensionata
  98. Carlo Givone, Pensionato
  99. Francesco Priori, Impiegato
  100. Monica Lorusso, Commerciante
  101. Marco Battiato, Studente

Aggiornato il 30 Giugno 2019